giovedì 6 novembre 2008

STRINGI LE MANI


Stringi le mani verso un dolore
che non riesci a capire, ma è presente come il sole
che al mattino rischiara la nostra anima .
Stringi le mani e abbraccia quel sogno ,
che è fuggito da un cuore coperto da un soffio,un soffio di vita.

Stringi le mani su quella croce e accogli quell’uomo
che ci ha donato la vita .

Stringi le mani su questa vita , su un olmo antico
testimone e padrone di questo tempo,
che ogni volta ci insegna a soffrire , a soffrire su un pianto,
un pianto di un uomo , che ha perso un figlio eroe in battaglia.

Stringi le mani su quei versi , che han descritto il silenzio ,
il silenzio di un anima che ha perso la vita , e ha lasciato
nel tempo una scia luminosa dettata dal cielo che gli ha promesso
solo gioie e speranze.

6 commenti:

Fiorella ha detto...

Caro Domenico, nn perdo nemmeno uno dei tuoi aggiornamenti.
Commento poco, semplicemente perchè nn ci sono parole alle tue poesie.
Complimenti :-)

Buon we

stella ha detto...

La scrivi da me come commento per la signora Ornella?

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Molto bella davvero. l'ho letta ben due volte per essere già in grado di citare le frasi: sono delle frasi che possono far rimettere in moto chi si vede esuarire la benzia!
Buona domenica!

intrigantipassioni ha detto...

Stringere le mani...
Simbolo di possesso, di reazione, di rabbia, ma anche di affetto, di comsolazione, di emozione.
Se potessi stringere le mani in questo momento, lo farei sulle tue. Sarebbe il ringraziamento ideale per questo poema veritiero, assordante e silenzioso, ... un poema di vita.

stella ha detto...

Buona giornata,domenico!

Carmen ha detto...

grazie mille domenico per le tue bellissime poesie. e grazie per la "dolcezza"
a presto