lunedì 25 agosto 2008

piccoli passi


Piccoli passi di un mondo perduto
e di un cielo infinito,
di quel pensiero sempre vivo
nelle nostre menti.
Piccoli passi di colori sbiaditi
su visi innocenti..
Piccoli passi di mani armate
pronte ad uccidere.
Piccoli passi di strade affollate,
di angeli di un paradiso che non esiste,
di una terra che non vi ha accolto
tra le sue braccia,
ma di un cielo che sarà la vostra culla eterna.
Piccoli passi di bambini abbandonati,
che come fiori di un campo,
come acqua di un ruscello,
come foglie d’autunno,
siete voi che scuotete la nostra coscienza.
Piccoli passi che seguano la scia
di un mondo perduto,
di un mondo diverso,
di un mondo spontaneo, puro,
come i vostri occhi .

6 commenti:

luce ha detto...

Sini i piccoli passi che fanno andare avanti, perchè è nelle piccole cose che ci sono le grandi cose.
Ed è a piccoli passi che si diventa consapevoli che i grandi passi sono corse che non portano da nessuna parte.
Grazie delle tue parole a piccoli passi vicino all'anima.

intrigantipassioni ha detto...

Negli occhi si torva il mondo... ma seguirlo e' sempre un dubbio amletico... c'e' chi sa gettarsi nella scia e chi, timorosamente, se ne resta in disparte...

orchy ha detto...

Piccoli passi importanti perchè ti fanno crescere...
Dovrei essere io a farti i complimenti per quello che scrivi...e ringraziarti per avermi permesso di entrare in questo tuo spazio...
Buona serata :-)

Rita ha detto...

Drammaticamente emozionante...

max ha detto...

Ciao sono Max
Un'amica mi ha consigliato di visitare il tuo blog decantandolo e dicendomi quanto emozionante sia,
l'ho ascoltata e devo dire con successo.
La tua poesia entra nel cuore,è bello leggerti e ringrazio Claudia per avermi dato la possibilità di leggerti.
Max

Auryn ha detto...

hai ragione, niente scuote la nostra coscienza più di un bambino...