mercoledì 4 giugno 2008


Questa volta ho voluto postare solo un immagine,
eseguita in riva al lago trasimeno ,
l'uomo a contatto stretto con la natura
si descrive in maniera semplice,
esprimendo la propia solitudine.

5 commenti:

luce ha detto...

Permettimoìi carissimo poeta di dirti che questa immagine non trasmette solitudine, almeno non a me, ma pace, calma dopo la tempesta , di ascolto del rumore del lago con la compagnia del vento e di quello che fa dire alle foglie dell'albero.
Ovviamente è il mio modestissimo parere ma è bella sai e fa pensare...ah se avessimo tempo per romanere ad ascoltare e ascolatarci!!!
Ti abbraccio e vieni da me , sai.. le tue parole hanno avuto successo, e fatto pensare e fatto emozionare.

luce ha detto...

PS sistema l'orario dei commenti, adesso mentre ti scrivo sono le 15.10 del 5 giugno, sennò mi sembra di essere in un fuso orario diverso..eheheheh
Ciao Dome'

Rita ha detto...

Ciao Domenico!
Mi permetto di ricambiare la tua graditissima visita.
Dalle ali della tua farfalla c'è una vista magnifica, a te dunque i miei complimenti!
Hai postato un'immagine molto evocativa...
Rimanere soli è importante... ci mettiamo all'ascolto di noi stessi... farlo poi quando si è immersi nella Natura possiamo ricevere in regalo la sensazione stupenda di esserne parte... senza soluzione di continuità...

(Adoro Bocelli... e questo brano dà qualche brividino...)

nonsoloattimi ha detto...

Buonasera... hai fatto caso come un'immagine possa evocare sensazioni diverse in ognuno di noi?... forse siamo proprio noi stessi a rendere viva quell'immagine, perchè sono le nostre emozioni a parlare.
A me trasmette tanta serenità e voglia di vivere.
un bacio
Claudia

AnnaGi ha detto...

bella foto, sono d'accordo con LUCE, non evoca solitudine, ma pace e serenità.
Molto bella davvero.

Grazie per la visita sul mio blog.

Belle le tue poesie

A presto